prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Colazione, il pasto più importante della giornata

settembre 6, 2017 7:30 am

La colazione è fondamentale per ben in iniziare la giornata, lo è ancor di più per i ragazzini e gli adolescenti per affrontare le sfide della conoscenza a scuola nelle ore trascorse in classe

Il corpo è come un’automobile: senza carburante non parte. È un paragone semplice ma efficace per i bambini che, prima di andare a scuola, soprattutto per i primi giorni possono avere lo stomaco un po’ chiuso. È abbastanza comprensibile: assonnati, anche un po’ in tensione per la giornata a scuola, non riescono a mangiare nulla. La colazione deve invece essere un’abitudine irrinunciabile. Dedicare tempo al primo pasto della giornata è infatti essenziale per fare scorta di energia per il motore del fisico che deve girare al ritmo giusto nelle lunghe ore del mattino e sostenere i nostri figli negli impegni di gioco, studio e attività scolastiche varie.

 

Sveglia qualche minuto prima

Per fare colazione con calma si deve avere tempo. Quindi, pur con le comprensibili esigenze di lasciare dormire il più possibile i bambini, passare mezzora insieme seduti a tavola fa bene al copro ed alla mente. Per essere ben disposti a fare il piccolo sacrificio di alzarsi un prima … è sufficiente spostare le lancette dell’orologio già la sera, in questo modo si assicura la giusta quantità di sonno per tutta la famiglia. La colazione deve comprendere un’alimentazione varia tra frutta fresca, latte e tutti i suoi derivati, lo yogurt è perfetto. In questo modo assicuriamo un pieno di vitamine, di sali minerali e proteine. Sono inoltre necessari i carboidrati, vanno benissimo i fiocchi di mais o di avena, è preferibile evitare merendine confezionate e dare la preferenza a crostate o barrette casalinghe, nei consigli di Zia Vittoria si possono trovare tante ricette facili, salutari ed economiche da fare in casa, ogni giorno è pubblicato un menù diverso per non annoiare i bambini con la solita colazione.  Una tazza di tè con del miele, solo dopo i due anni di età,  assicura una buona idratazione.

 

Salato, perché no?

Chi ha lo stomaco chiuso spesso preferisce il salato al dolce. Allora vanno benissimo un piccolo toast con formaggio magro tipo ricotta, un toast alle uova e yogurt un mini croissant oppure un pezzo di torta salata avanzata dalla cena. E poi si deve bere tanto, perché a scuola non sempre è possibile portarsi l’acqua e il sistema nervoso ha bisogno di essere ben idratato. Quindi ok a semplice acqua a temperatura ambiente, a una tazza di latte, al tè leggero oppure deteinato, a una tisana ai frutti rossi, ovviamente benissimo le spremute. La moderazione va invece riservata ai succhi di frutta confezionati, sono troppo ricchi di zuccheri e conservanti. Insomma, Proporre ogni giorno una colazione varia e colorata alletterà i bambini, stimolando il bisogno di creatività anche a tavola. E li aiuterà a partire con la scorta necessaria di zuccheri, fonte di energia, vitamine e minerali per la funzionalità cerebrale e nervosa, proteine e calcio per i muscoli e le ossa in continua crescita.

 

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI