prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il Natale di casa mia. Pubblicate sul Forum il vostro albero di Natale

dicembre 10, 2014 1:54 pm

Questo Natale i giudici saremo noi, il team di GuidaGenitori.it, decideremo a chi andrà il gioiello dell’Associazione Guida per Genitori sulla base dell’albero di Natale più tenero, originale e carico d’amore.

Sbizzarritevi dunque a fotografare il vostro albero, pubblicate la foto sul forum e noi passeremo in rassegna tutte quelle pubblicate nella sezione Eventi – Natale, tra tutte quelle pubblicate sceglieremo quella che rappresenterà il Natale più, tenero, originale e carico d’amore. Avete tempo fino al 23 dicembre, alle ore 18,00 per pubblicarle ed il 24 dicembre verrà reso noto a chi verrà assegnato il riconoscimento.

L’Albero di Natale è il simbolo stesso delle festività invernali, quanto e forse più del Presepe. Avversato dai più tradizionalisti come simbolo pagano e consumistico, l’albero ha invece valori profondamente cristiani, anzi ancora più antichi. Già nella Bibbia si parla dell’albero della vita, la mela è il frutto del peccato staccato dall’albero nel giardino dell’Eden. Il legno della croce di Cristo proviene da un albero e il sacrificio di Gesù restituisce vigore e vita a questo simbolo. Su questa antica tradizione si sono poi innestate tante leggende, come quella dell’albero spoglio e rinsecchito che, trovandosi al cospetto del Bambino, si vergognò per essere così brutto e misero: dal cielo allora piovve una luce che lo adornò di scintille e lo rese splendente e luminoso.

La tradizione dell’albero di Natale è stata avvertita per molto tempo soprattutto nell’Europa del Nord, mentre nei paesi mediterranei ci si occupava soprattutto del Presepe. La tradizione dell’abete è arriva anche in Italia alla fine dell’Ottocento, per opera della regina Margherita che lo fece allestire per la prima volta in Quirinale, adornandolo di centinaia di candeline accese. Poco per volta la consuetudine arrivò anche nelle case della gente comune. Allora non esistevano le splendide decorazioni che si trovano oggi in commercio, quindi spesso ci si ingegnava come si poteva, con decorazioni semplici ma cariche di significato: mele, mandarini, caramelle, biscotti fatti in casa, che spesso sparivano nelle bocche dei piccoli golosi, abituati a sapori semplici. E c’era chi osava aggiungere fiocchetti e nastri realizzati con pezzi di stoffa ritrovati in casa, con rami di bacche raccolte in giardino, con fiori secchi, con ritagli si carta colorati a mano. Era difficile anche reperire un vero abete in miniatura, quindi per molte famiglie l’albero consisteva soltanto in un ramo di pino posto in un vaso, vicino al Presepe.

Pur nella semplicità, il modesto albero di una volta racchiudeva la stessa gioia, la stessa felicità degli abeti di oggi, adornati da mille luci intermittenti e dalle decorazioni più originali: era la speranza lieta dell’attesa, il piacere di stare insieme nel calore della propria casa, la felicità di condividere e di sentirsi più buoni. E ciascuno ama il proprio albero: realizzato con amore, a più mani nella serenità di casa propria, sembra sempre il più bello di tutti. Volete condividerlo con noi, per farlo conoscere, attraverso le pagine di Guidagenitori.it, a tantissime altre persone? Potete farlo subito ed è facilissimo: è sufficiente fotografare – anche con il telefonino – il vostro Albero di Natale e postatelo sul nostro forum, nella sezione appositamente creata QUI. Il team di Guidagenitori.it  li valuterà tutti e sceglierà l’albero vincitore: non necessariamente il più bello, potrà essere votato il più tenero, il più originale, quello realizzato con più amore… Chi vincerà sarà premiato con il bellissimo gioiello Gocce Preziose, messo in palio da Associazione Guida per Genitori.

La redazione di Guidagenitori

- -


ARTICOLI CORRELATI