prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Tablet per bambini: le regole per un acquisto sicuro

dicembre 13, 2016 9:25 am

Anche i tablet possono essere regalati ai bambini. L’importante è scegliere con attenzione e non a caso. Una piattaforma specializzata fornisce consigli per l’acquisto

Il tablet per i bambini? Non è detto che sia necessariamente pericoloso o diseducativo, anzi. Di recente è stato riabilitato dall’Accademia Americana dei Pediatri, prestigiosa associazione americana di salute infantile che, lo scorso ottobre, ha pubblicato le nuove linee guida sull’uso di web e device, dei quali viene oggi riconosciuto il potenziale educativo anche in età prescolare.

Nativi tecnologici crescono
Gli esperti hanno dovuto fare i conti con un dato di fatto: i bambini di oggi nascono in un ecosistema tecnologico fortemente caratterizzato da schermi e superfici touch, dispositivi che sono ormai parte integrante della vita quotidiana. Spesso demonizzato e, allo stesso tempo, oggetto di attrazione magnetica per i bambini, il tablet è una delle interfacce più affascinanti e suggestive nell’ambito dell’educazione digitale per i più piccoli. Per questa ragione, si può scegliere con fiducia come regalo di Natale per il proprio figlio un tablet, attenendosi alle regole dettate dalla Accademia dei Pediatri. Le regole si possono trovare sulla piattaforma di acquisti comparativi – idealo – che ha realizzato un’utile infografica per istruire ad un uso realmente virtuoso ed educativo delle tecnologie touch destinate all’uso da parte di bambini. L’infografica, realizzata in collaborazione con la specialista di pedagogia dei media Kristin Langer, membro – dell’iniziativa tedesca – Shau Hin – Ministero dell’Istruzione tedesco, Vodafone, Das Erste e ZDF. documenta in un formato sintetico ed efficace alcune linee guida essenziali per l’acquisto e l’uso di dispositivi come tablet e computer educativi.

I tablet adatti ai più piccoli
Diverse case produttrici offrono dispositivi costruiti su misura per le esigenze dei bambini piccoli, con una dimensione dello schermo compresa tra 5-7 pollici, quindi più piccoli dei tablet rivolti ad un’utenza adulta. Inoltre è essenziale la guaina di protezione esterna, solitamente in gomma o plastica, che rende i tablet antiscivolo e li preserva da eventuali impatti. Sotto il profilo hardware, i modelli per i bambini offrono prestazioni ridotte, ad un prezzo decisamente più economico. Icone extra-large e grafica colorata incoraggiano i bambini ad interagire con le nuove tecnologie. Si consiglia ai genitori, inoltre, prima di acquistare, di verificare le app preinstallate e la risoluzione dello schermo per evitare sorprese. Altre caratteristiche che devono avere i tablet destinati ai bambini sono i tasti e le icone grandi, i primi per essere manipolati meglio dai bambini, le seconde per essere meglio comprese. Inoltre devono essere resistenti agli urti e poter contare sulle funzioni di parental control per la gestione dell’accesso ai siti, delle applicazioni e tempi di gioco. Anche i costi devono essere più contenuti rispetto a quelli di un tablet per adulti.

Non esagerare con l’uso
Una questione centrale per l’uso dei tablet è il limite di tempo da fissare: è tassativamente vietato superare i 10 minuti al giorno tra i 2 e i 3 anni, i 20 minuti per bambini tra 3 e 5 anni. Per bambini più grandi è bene concordare un tassametro su base settimanale, ma i genitori devono essere in grado di imporsi con i bambini, fissando chiaramente i limiti di tempo.

Giorgia Andretti

- -


ARTICOLI CORRELATI