prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Pratico vademecum per scegliere i regali di Natale ai bambini

dicembre 10, 2015 9:21 am

La scelta dei regali di Natale per i bambini non è semplice: orientarsi in base all’età è un modo pratico per essere certi di aver scelto qualità e sicurezza.

Il Ministero della Salute ha emanato una serie di norme da diffondere ai genitori affinché sappiano scegliere il gioco adatto per l’età dei bambini, infatti, un giocattolo per una fascia di età maggiore potrebbe far sentire il piccolo non all’altezza, al contrario giochi troppo semplici rispetto all’età del bambino, potrebbero farlo annoiare. E’ bene ricordare che i bambini non sono tutti uguali: ogni bambino ha un proprio percorso di crescita.

Ogni età ha il suo gioco
1.Dalla nascita ai 3 mesi
I neonati sviluppano l’apprendimento attraverso il movimento di gambe e braccia ed esplorano il mondo circostante attraverso l’udito e la vista; sono attratti dai colori brillanti e vivaci, soprattutto giallo e rosso, così come dal contrasto bianco-nero. Giocattoli consigliati – Oggetti che emettono un suono dolce e rilassante e che si muovono lentamente. Giochi morbidi, leggeri, di facile impugnatura e con margini arrotondati. Giochi di colore vivace. Facilmente lavabili.

2.Dai 4 ai 7 mesi
I piccoli vivono l’ambiente in modo più attivo. Migliora la visione da lontano, i movimenti oculari sono più efficaci. Sono attratti da colori vivaci, continuano a portare gli oggetti alla bocca. Intorno ai 5 mesi possono spingersi verso l’alto e raggiungere il gioco per afferrarlo, tirarlo e spingerlo. A circa 6-7 mesi la loro coordinazione motoria è ancora rudimentale, anche se possono stare seduti in modo indipendente e manipolare gli oggetti più facilmente. Giocattoli consigliati – Morbidi, leggeri, di facile impugnatura e con margini arrotondati. Giochi manuali: sonagli, superfici riflettenti. Oggetti da manipolare, spingere e tirare. Facilmente lavabili.

3.Dagli 8 agli 11 mesi
I bambini comprendono parole semplici e ripetute, possono strisciare e stare appoggiati a un supporto. Scoprono che un oggetto nascosto o parzialmente nascosto in realtà non scompare ma esiste ancora da qualche parte. Al termine di tale periodo i bambini iniziano a imitare i gesti e sono attratti da specchi e oggetti di uso comune. Giocattoli consigliati – Morbidi, leggeri, robusti, di facile impugnatura e con margini arrotondati e, se sonori, che emettono suoni dolci ed appropriati. Libri con immagini brillanti. Facilmente lavabili.

4.Dai 12 ai 18 mesi
Sempre più spesso i bambini possono camminare senza sostegno, tuttavia, sono ancora instabili e desiderano esplorare, anche se la curiosità supera la loro capacità di prevedere pericoli. Cantano e si muovono seguendo la musica, sono in grado di raggiungere giocattoli fuori dalla loro portata. Possono riconoscere i nomi di persone familiari, oggetti, immagini e parti del corpo. Giocattoli consigliati – Semplici, che incoraggiano il gioco di ruolo, imitando le azioni comuni osservate, come parlare al telefono, bere da una tazza o mettere un cappello. Bambole e animali di peluche.

5.Dai 19 ai 23 mesi
I bambini si sentono più sicuri e stabili nel camminare e acquisiscono altre abilità come saltare e correre. Tendono a salire e scendere dai mobili senza aiuto, ad andare a piedi su e giù per le scale se aiutati. Entro la fine di questo periodo potrebbero essere anche in grado di calciare un pallone. Sono inoltre in grado di inserire un oggetto quadrato in uno spazio quadrato, possono utilizzare frasi semplici, pochi verbi attivi e parole direzionali, come ad esempio “su” e “giù”. Il bambino comincia a interagire immaginando una varietà di azioni comunemente osservate, quali mangiare e vestirsi. Giocattoli consigliati – Bambole e peluche, giocattoli con pulsanti che azionano luci e suoni, costruzioni a blocchi di dimensione adatta all’età.

6.Dai 2 anni
I bambini possono cominciare a interpretare il ruolo della mamma, del papà o di altre figure di riferimento. Sono più interessati alle variazioni di colore e all’utilizzo di materiali artistici semplici. Cominciano a mostrare un certo interesse per i cartoni animati e i loro personaggi. Hanno sempre più il controllo delle abilità motorie di base e aumenta il movimento coordinato. Possono arrampicarsi, correre, saltare, lanciare, giocare con la sabbia o spingere e tirare oggetti a ruote, possono eseguire capriole, piroette, calciare e lanciare una palla. Giocattoli consigliati – Più realistici: bambole, automobiline, pastelli colorati, costruzioni di dimensione e complessità adatte all’età.

7.Dai 3 anni
E’ ancora più potenziata la capacità di interpretare ruoli; c’è più interesse per i giochi strutturati e per i personaggi televisivi o dei cartoni animati. A questa età hanno abilità motorie più fini, possono stare in equilibrio su un piede solo, saltare, salire e scendere dagli scivoli, calciare o prendere una palla lanciata da una breve distanza. Diventano più evidenti le preferenze di genere, infatti le bambine di solito scelgono le bambole, i vestiti e i materiali d’arte, mentre i bambini tendono a giocare di più con le costruzioni e le macchinine e preferiscono giochi più irruenti. Giocattoli consigliati – Costruzioni più complesse come blocchi, costruzioni a incastro, modelli in kit, libri da colorare, pastelli, plastilina, puzzle, bambole, lavoretti che prevedono il tagliare (usando forbici a punta arrotondata) e incollare. Giocattoli che favoriscano il gioco all’aria aperta con uso della palla o di altri semplici attrezzi sportivi.

8.Dai 4 ai 5 anni
Per i bambini non è ancora facile distinguere la differenze tra fantasia e realtà. Amano impersonare genitori, medici, poliziotti o supereroi. Le loro abilità cognitive e motorie migliorano e cominciano a desiderare oggetti maggiormente realistici. A questa età amano giocare all’aperto e correre, arrampicarsi, saltare. Cominciano a imparare ad andare in bicicletta, prima con le rotelle e poi senza. Sono in grado di usare meglio le forbici a punta arrotondata e la colla, amano disegnare, colorare e possono iniziare a utilizzare una tastiera di computer. Giocattoli consigliati – Utili ad elaborare giochi di ruolo: bambole, burattini, casa delle bambole, gioielli, macchinine, camion, treni, aerei, telefoni, set da cucina. Utili per giocare all’aria aperta per esempio tricicli, biciclette, pattini. Utili per sviluppare le capacità creative: libri da colorare, pastelli, acquerelli, plastilina.

9.Dai 6 agli 8 anni
I bambini mostrano interesse per i giochi all’aperto, per nascondersi, inseguirsi. Prestano molta più attenzione ai dettagli, iniziano a utilizzare più spesso la logica per risolvere i problemi e organizzare. Possono essere interessati alla costruzione di modelli, al gioco dei burattini. Migliora la loro capacità di scrivere e disegnare e aumenta l’apprezzamento per semplici scherzi e indovinelli. Giocattoli consigliati – Utili per giocare all’aria aperta: biciclette, vetture motorizzate, pattini, tende da campeggio. Utili per avviare il bambino a una attività sportiva adeguata alla sua età e alle sue inclinazioni: palloni e/o attrezzature sportive. Utili per lo sviluppo delle capacità logiche: puzzles, giochi da tavolo, kit per modellismo. Non vanno dimenticati i cosiddetti giochi educativi: libri, giochi e software didattici.

10.Dai 9 ai 12 anni
I ragazzi sono alla ricerca di una nuova gamma di attività per sfidare le proprie capacità motorie e di pensiero più avanzate. Giocattoli consigliati – Materie prime per creare oggetti originali in legno e ceramica, infilare perline e creare piccoli gioielli. Utili per sviluppare la creatività: mettere in scena spettacoli, partecipare a progetti scientifici, attività di computer grafica, plastilina, audiovideo, strumenti musicali. Giochi educativi: libri, giochi e software didattici.

Testo estrapolato e riadattato dal sito del Ministero della Salute
La redazione di GuidaGenitori.it

- -



Advertising