Vaccini disponibili

Anti-Influenza

Schede informative, articoli di aggiornamento ed un pool di esperti pronti a rispondere alle tue domande.

Specifiche del vaccino Il vaccino è costituito da parti di virus (). Queste porzioni vengono preparate a partire da virus coltivati su uova. Ogni anno si prepara un vaccino diverso contenente i ceppi di virus influenzali che l'OMS stima che faranno parte delle epidemie annuali. Questo perché il virus dell'influenza a differenza degli altri virus stabili, cambia continuamente la sua struttura
Combinato No
A chi è consigliato il vaccino A tutte le persone con più di 65 anni. Ai bambini d'età superiore a 6 mesi, con rischio elevato di andare incontro alle complicanze dell'influenza per la presenza di alcune patologie di base: malattie croniche a carico dell'apparato respiratorio, inclusa l'asma; malattie croniche dell'apparato circolatorio; malattie renali croniche (insufficienza renale cronica, s. nefrosica, ecc.); malattie degli organi emopoietici diabete ed altre malattie; dismetaboliche; sindromi da malassorbimento intestinale; fibrosi cistica; malattie congenite o acquisite del sistema immunitario, inclusa l'infezione da HIV; patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici; bambini affetti da reumatismo di grado tale da richiedere una prolungata somministrazione di aspirina e a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale. Alle donne in gravidanza.
A chi è sconsigliato il vaccino Ai bambini di età inferiore a 6 mesi (perché il vaccino è poco immunogeno a quest'età) Alle persone che hanno avuto una reazione allergica grave alle uova o a prodotti che contengono uova oppure ad altri componenti del vaccino contro l'influenza. Alle persone con una Sindrome di Guillain Barrè contratta nelle sei settimane successive ad una precedente dose di vaccino contro l'influenza. Alle persone con una malattia acuta in atto grave o moderata devono attendere il miglioramento clinico o la guarigione prima di ricevere il vaccino
Tempi di somministrazione I bambini d'età inferiore a 12 anni che vengono vaccinati per la prima volta devono ricevere due dosi di vaccino. Gli anni successivi è invece sufficiente una sola dose. I bambini d'età inferiore a 3 anni devono ricevere mezza dose (0,25 ml)
Efficacia Tra il 45% e il 90%. Questa variabilità è dovuta al grado di somiglianza dei virus presenti nel vaccino con il ceppo che circola durante la stagione influenzale. La protezione inizia dopo circa 2 settimane e dura 6 o più mesi.
Effetti collaterali Rari. La maggior parte di coloro che sviluppano effetti collaterali hanno reazioni locali, come dolore o rossore nel punto di iniezione ( 10 - 20 %). Il dolore può durare 1 o 2 giorni, ma raramente interferisce con le normali attività quotidiane. Si possono avere febbre, malessere e dolori muscolari. Questi sono rari nei bambini d'età superiore a 2 anni. Nei bambini di età inferiore a 2 anni, particolarmente in quelli che sono vaccinati la prima volta, la febbre è più frequente ma raramente può essere alta. La febbre inizia da 6 a 12 ore dopo la vaccinazione e dura 1 o 2 giorni.
In ogni caso e' sempre opportuno informare il medico di ogni malessere insorto nelle ore successive all'iniezione, poiché in questi casi è indispensabile effettuare una segnalazione alle autorità competenti.

Collaborazioni

Le schede sono state realizzate con la collaborazione del Dott. Giovanni Cassar
Medico chirurgo Specializzato in Malattie Infettive dal 1986.
Attualmente medico vaccinatore presso il Centro vaccinale di Palombara Sabina RM/G Distretto di Guidonia RM.